Google Analytics: svolta sulla questione privacy in Germania

 In Web Analytics

Nella giornata di Giovedì 15 Settembre è stato pubblicato un intervento a firma Per Meyerdierks (consulente legale di Google in Germania) che conferma la risoluzione delle questioni legate alla privacy nel paese teutonico in merito al tool di Web Analytics più diffuso al mondo.

Meyerdienks sostiene che sia stato trovato un accordo fra Google e le autorità tedesche che hanno portato ad “una serie di miglioramenti in Google Analytics”.

Queste le novità più significative:
* inserimento nella informativa sulla privacy della segnalazione che GA viene utilizzato sul sito web,

* implementazione di una mascheratura dell’indirizzo IP (Google Analytics non salva l’indirizzo IP completo degli utenti),

* possibilità di disabilitare la funzione di chiamata a Google Analytics utilizzando un componente aggiuntivo del browser.
Installando questo componente gli utenti scelgono di non inviare le informazioni al server di Google, rendendo la propria navigazione anonima. Questo compontente esiste da oltre un anno per Google Chrome, Firefox e Internet Explorer ed è ora anche disponibile per Safari e Opera.

* aggiornamento delle condizioni di utilizzo riguardo l’ordine dell’elaborazione dei dati, in coordinamento con le autorità tedesche.

Da oggi, dunque, anche in Germania Google Analytics è da considerarsi “legale”. Si scongiura, per ora, l’ipotesi per la quale anche altri paesi possano muovere qualche accusa sul metodo di raccolta dei dati da parte del colosso di Mountain View.

Recent Posts

Leave a Comment